Il nero contiene tutto. Anche il bianco. Sono d’una bellezza assoluta. È l’accordo perfetto.
(Coco Chanel)

Nella mia newsletter edizione straordinaria avevo accennato alla scopera della found poetry .
Cancellare parole nelle pagine di un libro, per far comparire solo l’essenziale mi aiuta in questi giorni a restare concentrata, ma sopratutto a liberarmi di quei pensieri meno luminosi, che ogni giorno si affacciano.
.
Una pagina al giorno, come le mele!
In questa ricerca di essenziale, c’è stato un altro passaggio direi ancora più “terapeutico” se mi concedi il termine.
Sono passata alla blackout poetry.
Dove sulla pagina c’è solo il nero a far risaltare le parole.
Ammetto che ho avuto un attimo di esitazione ad usare il colore nero acrilico steso a pennellate. Un colore bandito dalla mia palette cromatica!
.
Mi sono dovuta ricredere, cancellare tutto con il nero che copre fitto fitto, per far emergere una sola parola è una forma di meditazione.
Il nero denso sembra coprire ogni cosa. Direi molto attuale.

Il punto è, che non copre ogni cosa e la nostra attenzione, inevitabilmente, si posa dove non c’è nero. 
Dopo aver messo tutto quel nero bisogna utilizzare i colori, concentrandosi solo su quella piccola parola che abbiamo salvato, protetto.
E’ un gesto “magico“, come magico è il bacio della mamma sulla bua al ginocchio del suo piccolo.
.
Ho pensato di condividere con voi questi miei giochi creativi perchè non è necessario avere abilità artistiche, nel video ti mostro come ho lavorato io, soprattutto per il secondo step, quello del colore, ma tu sentiti libera di colorare come meglio credi.
Come vedrai ti propongo 3 varianti per il colore, con i colori ad acqua (quelli che uso io sono tempere), con dei pastelli ad olio e con gli evidenziatori.
Tu utilizza i colori che hai in casa, non trovare scuse.

Ricapitolando quello che ti occorre per giocare:
– fogli bianchi,  io ho lavorato sul formato A5 (è la metà di un A4)
– colore nero acrilico + pennelli (oppure il nero dei colori a spirito)
– pastelli ad olio o a cera
– colori ad acqua + pennello
– colori che hai disponibili
– dei fogli bianchi di cartoncino per i colori ad acqua, sempre formato A5
– ho pensato che se è un bambino a giocare, il nero si può sostituire con il blu

Siamo giunte ai saluti, spero che il  mio video ti sia piaciuto
se hai voglia inviami le foto di quello che realizzi
un abbraccio