Senza emozione, è impossibile trasformare le tenebre in luce e l’apatia in movimento.
(Carl Gustav Jung)

Il gioco creativo che vi propongo oggi, è una piccola parte di un percorso più ampio che avrei proposto nelle scuole con il mio progetto Libri come Semi.
Temo che per quest’anno i miei incontri con i bambini non saranno possibili e quindi ho pensato di condividere con tutti questa mia idea.

Ho cercato di essere più chiara possibile nel mio video ma temo di non esserlo stata.
Fatemi sapere.

La mia idea nasce da un libro illustrato che amo molto: Una parte di me realizzato da Yael Frankel, grafica ed illustratrice argentina.
Un libro profondo, essenziale, come tutti i libri di questa artista.
Noi siamo fatti di parti, che non sempre vanno d’accordo tra di loro. La maturità consiste anche nel prenderne atto, ed accettare la nostra complessità. Una storia sul significato delle contraddizioni, e sulla consapevolezza di sé.

Il libro per le sue risguardie mi ha fatto pensare ad un gioco antico che mi ha riportato alla mia infanzia.
Disegnare vestiti per bambole di cartone.
Oggi vi propongo di progettare non semplici vestiti ma EMOZIONI da indossare. (scusate il brutto slogan pubblicitario!)
.
Quest’anno nei miei progetti creativi, avrei puntato il focus sulle emozioni, per parlarne inisieme ai bambini, ma soprattutto per avvicinarci insieme attraverso colori e forme.
Perchè tante sono le emozioni che dovremmo imparare a conoscere, a provare in noi stessi.
Ed anche lasciar andare.
Perchè è vero che alle volte la tristezza ci avvolge, ma noi non siamo la tristezza.
.

.
Ho pensato che sarebbe bellissimo, sfilarsi di dosso le emozioni come un abito, ed allora la rabbia che modello sarebbe?
E la tristezza?
La tenerezza?
abito lungo …vaporoso o superelegante …oppure corto molto rock …
Io per la rabbia ho pensato un vestito rosso con lingue di fuoco come una corona di petali, e maschera rossa!

Nel video leggo il libro e racconto meglio la mia idea, mostrando i vari passaggi.
.

.
Ricapitolando quello che ti occorre per giocare:

– dei fogli bianchi  formato A3 o A4
– colori acrilici + pennelli
– pastelli ad olio o a cera
– matite colorare
– forbici
– del cartoncino su cui disegnare la sagoma
– ti lascio la scheda con le emozioni, in modo che tu possa ispirarti
.

.
Siamo giunte ai saluti, spero che il  mio video ti sia piaciuto
hai voglia di dirmi in cosa posso migliorare?
ma soprattutto la mia idea gioco  ti è piaciuta?
un abbraccio

.

Nota a margine: 
poi ci sono gli outfit più complessi: mostrarci sorridenti ed essere arrabiate, mostrarci sorridenti ed esser tristi … e via nelle varie combinazioni.
se hai voglia mandami le foto di quello che realizzi