///4 – disegna con me | la vita quotidiana

4 – disegna con me | la vita quotidiana

Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neppure un giorno in tutta la tua vita
(Confucio)

parete cucina oggi

La domanda a cui rispondo oggi quella che mi ha posto Sylvie, che chiede:
Nell’organizzazione del tuo lavoro, hai una certa routine, una giornata tipo?”

Interessante domanda perché apre uno spiraglio su un argomento difficile, il tempo.

Se hai letto i miei post precedenti, per bene due volte nei consigli della massaia ho detto di disegnare tutti i giorni. Scrivo tutti i giorni, in modo da riuscire a disegnare il più possibile.
La continuità nel coltivare “qualcosa”, porta i suoi frutti.

Dietro ogni bravo illustratore/trice, ci sono ore ed ore di studio.
Nessuno nasce con il DONO nelle mani. Si nasce, secondo me, con predisposizioni, attitudini, possibilità … ma è solo l’impegno, lo studio, la disciplina che porta ad ottimi risultati.

Cosa c’entra questo “tempo” con la domanda di oggi?
In qualche modo è strettamente collegata, perché per coltivare qualcosa abbiamo bisogno di tempo, e spesso quello che sento dire dai miei alunni è: “non ho tempo”.

io e Matteo (in questa foto Matteo ha 2 anni)

Il tempo è qualcosa di relativo ed ammetto che io ho compreso come utilizzarlo al meglio, nel momento in cui non ne ho avuto più: quando è nato mio figlio Matteo.
Quando è nato quel bambino bellissimo ho capito che il MIO tempo non esisteva più.
Dovevo inventarmi nuovi spazi e nuovi modi per disegnare, svolevo veramente continuare a disegnare.

Passo indietro, torniamo al primo post.
Sai quante ore di fila potevo disegnare primaIntere giornate, consecutive!

illustrazione dal libro Confine – il mio primo libro illustrato – ho lavorato interi pomeriggi sulle tavole 

La nascita di Matteo ha rivoluzionato le priorità, mi ha fatto capire che quando vuoi qualcosa devi rivalutare gli “spazi/tempo” che prima ti sembravano inutili e provi a fare del tuo meglio con quello che hai a disposizione.

Un viaggio in treno, per esempio, cosa vuoi che sia?
Dormicchi … chiacchieri o leggi un libro…. NOOOOOO
! Un viaggio in treno Gioia-Bari sono circa 45 minuti, sai quanto puoi disegnare in 45 minuti!!!
E’ così che sono nati i bozzetti del mattino.


una partenza dalla stazione di Gioia del colle 

Con la nascita di Matteo, ho imparato ad ottimizzare i frammenti di tempo nelle giornate, ed ho rivoluzionato il mio modo tecnico di disegnare (di questo parlerò in un altro post).  Più che sperare di avere giornate intere per disegnare io ragiono in ore di tempo, queste ore di tempo vengono utilizzate al meglio, perché sono tante le cose da fare oltre il disegno.

Mi rendo conto che forse non ho ancora risposto per bene alla domanda di Sylvie, ma provo a farlo allegando uno schema, che poi è anche un esercizio che vi propongo.
Quello che cerco di dirti è che se sono riuscita io, a trovare il tempo per fare quello che amo, puoi farlo anche tu!

Siamo giunti ai saluti, ma prima gli esercizi per questa settimana.

1 esercizio il tempo nel nostro quotidiano.
Provate ad analizzare le vostre giornate, mattina, pomeriggio, sera. Cercando di capire quali spazio/tempo possono essere utilizzati meglio, magari per il disegno o per quello che amate.
Questa che vedete è una mia settimana tipo. Il colore giallo OM è il tempo che io dedico al mio lavoro come illustratrice. (attenzione che non comprende solo disegnare)

2 esercizio di sguardo sulla realtà:
disegnate qualcosa di reale, nel disegno che vedi, io ho 
disegnato quello che restava di un aglio.
Puoi disegnare foglie, pigne, 
conchiglie, tutto quello che vuoi, purchè sia reale davanti ai tuoi occhi, niente foto, niente cellulare.

disegno dal vero di un aglio, o quello che ne resta

Buona creatività!

 

NOTA i suggerimenti da “massaia dell’illustrazione” di oggi, se vuoi avvicinarti al disegno:

  • se vuoi dedicarti a quello che ami devi rivalutare le tue priorità
  • disegna oggetti reali, non solo foto

 

By |2018-12-07T10:54:24+00:00dicembre 7th, 2018|workshop|4 Comments

4 Comments

  1. Marinella 13 dicembre 2018 at 8:04 - Reply

    I tuoi post mi piacciono moltissimo. In giallo il tempo di disegno programmato?? Ma i bozzetti del mattino non ci sono in tabella?

    • Francesca 14 dicembre 2018 at 11:31 - Reply

      I bozzetti sono disegnati IN TRENO e se controlli penso di aver messo treno (anche perchè il viaggio dura quasi un ora!!!)
      ciao ciao

  2. Marinella 14 dicembre 2018 at 7:21 - Reply

    Ciao Francesca, oggi è venerdì indovina un po’ perché aspetto il sabato? 🙂 Hai scritto che scrivi il più possibile per poter disegnare. In che senso? Grazie per i tuoi post 🙂

    • Francesca 14 dicembre 2018 at 11:30 - Reply

      Ho scritto “il più possibile” per disegnare almeno un paio di giorni, spero di esser stata chiara … un abbraccio

Leave A Comment

ISCRIZIONI APERTE

AL CORSO "RACCONTARE PER IMMAGINI"

POSTI LIMITATI

You have Successfully Subscribed!